Home Page  |  Press Area  |  Contatti

,

 
● #CittàdelLibro2017 ● Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo (Gianni Rodari) ● #CittàdelLibro2017 ● I Cammini dell'Uomo ●

Antonio Perruggini – Il botto finale

Informazioni Evento
Autore: Antonio Perruggini
Libro: Il botto finale
Editore: Wip
Data:
Sabato 14 Dicembre 2013 – Ore 17:00

Sala: Auditorium
Dialoga con: Tonio Tondo

perugginiBiografia
Antonio Perruggini è nato a Bari il 22 gennaio 1967.
Dopo aver conseguito il diploma di Scuola Media Superiore nel Settore Tecnico – Amministrativo – Alberghiero
ancora minorenne, viene segnalato dalla scuola per la sua preparazione, assumendo incarichi di concetto presso un importante centro turistico toscano.
È stato al servizio nell’Arma dei Carabinieri dimostrando abnegazione e senso del dovere.
Figlio di persone umili ma straordinarie per doti umane, sin da giovanissimo ha deciso di investire sulle sue capacità e sulla sua motivazione, partecipando con sacrificio e successo a corsi per il “ Perfezionamento della Gestione Aziendale e delle Risorse Umane” di primari istituti di formazione.
Più volte relatore e partecipante in numerosi congressi e incontri formativi con a tema l’Umanizzazione dei servizi socio sanitari, il Management nelle Rssa e le dinamiche relazionali, la comunicazione sociale e sanitaria, l’ottimizzazione di costi e servizi, la gestione e lo sviluppo di impresa (We believe in it), è altresì docente in qualità di “esperto” presso Enti di Formazione Accreditati e istituti scolastici di 2° grado, nonchè coordinatore di corsi di formazione aziendale.
E’ stato premiato al Concorso Nazionale di Poesia “Di Maggio” ed è autore letterario (“….e poi Arrivò Biancaneve” ed. G. Laterza Bari 2009 – “Il Botto Finale” wip edizioni Bari 2013).

Descrizione158028_172168856294278_495513394_n
Il “Botto Finale” è un libro che racconta le molteplici vicissitudini umane e giudiziarie di Francesco Cavallari che è stato un imprenditore pugliese e fondatore delle Case di Cura Riunite srl di Bari con un fatturato prossimo ai 300 miliardi di lire annui e oltre 4000 dipendenti. All’epoca le Case di Cura Riunite erano per dimensioni seconde solo all’Ilva di Taranto. Nel 1995, una inchiesta giudiziaria della antimafia di Bari portò all’esecuzione di numerosi arresti ove furono coinvolti Ministri della Repubblica, Sottosegretari, Parlamentari, Assessori, Magistrati, uomini delle forze dell’ordine, giornalisti e un folto gruppo di soggetti appartenenti alla criminalità organizzata barese. Durante il travagliato iter giudiziario, tutti gli imputati furono assolti definitivamente dalla Corte di Cassazione, dopo che anche gli altri gradi di giudizio univocamente constatarono l’insussistenza delle accuse di mafia anche verso Cavallari a cui fu confiscato un patrimonio miliardario. “Il Botto Finale” è dedicato al Procuratore Angelo Bassi e intende sensibilizzare l’opinione a riguardo dell’anomalia della vicenda che avrebbe potuto riguardare chiunque e quindi, mira alla riflessione su una storia, di indubbio interesse pubblico, per le ripercussioni che l’inchiesta ha avuto sul piano socio economico e soprattutto occupazionale. L’autore è Antonio Perruggini all’epoca dipendente delle Case di Cura Riunite che a ventisette anni, fu vittima di un clamoroso errore giudiziario nel mentre fu catturato poiché ritenuto dalla Procura di Bari il Responsabile della clinica Villa Bianca e accusato di concorso in truffa per aver falsificato dei ricoveri, mentre lo stesso non era neppure laureato in medicina. Il suo caso è inserito nella raccolta di cento casi eclatanti di errori giudiziari dal dopo guerra ad oggi (“Cento volte ingiustizia” – Maimone – Lattanzi ed. Mursia)



Fondazione
Trasparenza
Edizioni Passate
Come Raggiungerci
Press Area
Staff-Contatti


Fondazione Citta' del Libro Onlus -
P. Iva: 03666590751
Via San Giuseppe, 30 - 73012 Campi Salentina - LECCE
Tel. 0832.720687 - 0832.720688 - info@cittadellibro.net

Privacy e Note Legali  |  Sitemap XML

 

Seguici sui Social