Home Page  |  Press Area  |  Contatti

,

 
● #CittàdelLibro2017 ● Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo (Gianni Rodari) ● #CittàdelLibro2017 ● I Cammini dell'Uomo ●

Maria Rosaria Manieri – Fraternità. Rilettura civile di un’idea

Informazioni Evento
Autore: Maria Rosaria Manieri
Libro: Fraternità. Rilettura civile di un’idea
Editore: Marsilio
Data:
Venerdì 13 Dicembre 2013 – Ore 18:00

Sala: Saletta Cultura
Dialoga con: Franco Cassano – Romigio Morelli – Sergio Blasi

manieriBiografia
Maria Rosaria Manieri è nata il 30 maggio del 1943. è professore associato di Filosofia morale presso l’Università degli Studi di Lecce. In questa legislatura ha ricoperto l’alto incarico di Questore del senato che ha svolto con l’autorevolezza che tutti le riconoscono. Maria Rosaria Manieri ha al suo attivo un lungo percorso di impegno civile e politico. Ancora studentessa è vice segretaria nazionale del movimento studentesco dell’Azione cattolica. Già docente universitaria, entra in politica nel 1972, su invito del prof. Luigi Tarricone, esponente di spicco del PSI. Consigliera comunale e poi assessore al Comune di Nardò, viene eletta per la prima volta al Senato nel 1987, con un grande successo personale. E’ stata poi confermata nel 92, nel 94 e nel 96, negli anni più travagliati della politica italiana e del crollo del sistema politico tradizionale. In tutto questo periodo Maria Rosaria Manieri ha dato esempio di grande coerenza e dignità, crescendo nella stima e nella fiducia dell’elettorato. Sempre nello stesso collegio di Nardò – Gallipoli – Maglie è stata infatti eletta nel 1994 con 47.729 voti, pari ad una cifra individuale del 35%; nel 1996 è stata riconfermata per l’Ulivo con 66.673 voti pari al 48,67%. Insieme alla politica, l’altra grande passione di Maria Rosaria Manieri è l’insegnamento universitario.

Descrizionefraternita
A più di due secoli dalla Rivoluzione francese, come scrive Beppe Vacca, «la libertà, l’eguaglianza e la fraternità hanno avuto un destino assai diverso per intensità ed estensione». Mentre i primi due principi hanno ricevuto dalla storia, dalle organizzazioni politiche e sociali una generale applicazione, se non altro in termini plurisecolari, quello della fraternità viene ancora comunemente considerato come un “principio dimenticato”. Eppure proprio la società cosmopolita e globalizzata che ci circonda esprime, seppure perlopiù nei momenti di disagio emotivo (come è accaduto pochi giorni fa per la strage di profughi a Lampedusa), un sempre maggiore bisogno di fraternità. All’analisi filosofica e alle ipotesi circa il futuro della nozione di fraternità è dedicato l’ultimo libro di Maria Rosaria Manieri, Fraternità. Rilettura civile di un’idea che può cambiare il mondo.



Fondazione
Trasparenza
Edizioni Passate
Come Raggiungerci
Press Area
Staff-Contatti


Fondazione Citta' del Libro Onlus -
P. Iva: 03666590751
Via San Giuseppe, 30 - 73012 Campi Salentina - LECCE
Tel. 0832.720687 - 0832.720688 - info@cittadellibro.net

Privacy e Note Legali  |  Sitemap XML

 

Seguici sui Social