Home Page  |  Press Area  |  Contatti

,

 
● #CittàdelLibro2017 ● Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo (Gianni Rodari) ● #CittàdelLibro2017 ● I Cammini dell'Uomo ●

LABORATORI: Scuole Secondarie I° Grado

LA PACE E LA GUERRA
Target: 11-18
di Emergency

Lo scopo è di promuovere la cultura della pace, presentando le caratteristiche delle guerre di oggi, viste soprattutto da parte di chi ne subisce gli effetti. Si vuole informare i ragazzi sui caratteri delle guerre, in negativo, e sulla possibilità di una alternativa, attraverso l’esperienza di Emergency, in positivo.

orizzontale

 

IL MONDO CHE VOGLIAMO
Target: 12-18
di Emergency

Il progetto ha lo scopo di promuovere la cultura della pace, illustrando l’attività di Emergency in Italia e fornendo alcune informazioni sulla situazione sociale dei migranti.
Si rivolge a un pubblico di giovani che abbiano già incontrato Emergency e ne conoscano, almeno a grandi linee, i principi guida. Il progetto è quindi adatto per un secondo incontro, come approfondimento sull’attività di Emergency o come contributo a un percorso disciplinare o interdisciplinare programmato dai docenti.

orizzontale

 

ATTENTI AL FILO!
Target: 11-13
di Koreja

Ispirato a/ Tratto da PALADINI DI FRANCIA
Giochi di bambini già grandi e di grandi ancora bambini. Giochi di guerra. Marionette. Pupi. Roba vecchia e bellissima. Da spaccare in due a colpi di spada. Sotto: corpi, metallo, amore e guerra. Sopra: fili, voci tonanti e un destino tragico. Carlo Magno e i suoi paladini: Rinaldo, Astolfo, Angelica, Bradamante, Fiordiligi, Orlando.

orizzontale

 

DAL LIBRO AL TEATRO
Target: 12-18
di Koreja

Ispirato a/ Tratto da LE CITTA’ INVISIBILI di Italo Calvino
“A Cloe, grande città, le persone che passano per le vie non si conoscono. Al vedersi immaginano mille cose l’uno dell’altro, gli incontri che potrebbero avvenire tra loro, le conversazioni, le sorprese, le carezze, i morsi. Ma nessuno saluta nessuno, gli sguardi s’incrociano per un secondo e poi si sfuggono, cercano altri sguardi, non si fermano.”

Abbiamo voglia di fermarci a leggere insieme le pagine di un libro. E così smetteremo di sfuggirci. Potremo conoscerci, incontrarci, salutarci, incrociarci, in un luogo “altro”, in uno spazio protetto. Dove il Teatro, magicamente, accade.

orizzontale

 

LA BOTTEGA DEL LIBRO
Target: 13-18
di Wunderkammer

Il laboratorio si svolgerà dividendo i ragazzi della classe in gruppi i quali, dopo aver ricevuto nozioni basilari sulle tecniche di stampa e cinque tematiche casuali da rappresentare, daranno il via ad un vero e proprio processo di editing, dapprima progettando e poi realizzando delle book’s covers. Tutto ciò avverrà assemblando delle matrici da inchiostrare che verranno poi inserite in un torchio calcografico portatile.
I ragazzi porteranno a casa nuove conoscenze sulla stampa, l’esperienza istruttiva del lavoro di squadra e una personalissima copertina stampata con le loro mani.

orizzontale

 

RILEGOL
Target: 12-18
di Wunderkammer

Stanco dei soliti fogli volanti che cadono, si piegano, si perdono? Da oggi c’è Rilegol che ti insegna con semplici mosse l’arte della rilegatura. Nonostante si utilizzino ago e filo non sarà un corso per sartine ma richiederà abilità tecniche e non poca manualità. I tipi di rilegatura appresi permetteranno di creare un personalissimo quaderno da portare con sé.

orizzontale

 

STRA- VOLTO
Target: 10-13
di Principio Attivo Teatro

Il laboratorio vuole sviluppare ludicamente il concetto di maschera e trasformazione partendo da due fattori determinanti nell’uso della maschera: ciò che è nascosto (colui che è mascherato) e ciò che è mostrato (la maschera stessa e ciò che  rappresenta). L’elemento nascosto è il  volto immagine dell’individualità e dell’identità personale dell’essere umano. Ciò che viene mostrato è un ‘altro’ volto, qualcosa di diverso e inusuale.
L’interesse che ha condotto a questa proposta riguarda l’idea che indossare la maschera consente ai ragazzi di abolire momentaneamente le barriere che separano la dimensione della vita quotidiana dal mondo dell’immaginario, una parziale interscambiabilità delle diverse sfere.
Attraverso l’assemblaggio di cartoni e oggetti di riciclo si creeranno le maschere i cui caratteri si combineranno e si fonderanno in vari modi. Le maschere saranno rese esplicite plasticamente attraverso la molteplicità di forme fantastiche che i ragazzi vorranno liberamente dare loro in un lavoro individuale e di gruppo.

orizzontale

 

CREA TU… CON LA PALA DEL FICO D’ INDIA
Target: 6-13
di Anna Maria Di Maggio

Un laboratorio artistico “materico”, in cui l’arte sia intesa come mezzo di espressione creativa contestualizzata nel territorio salentino attraverso le diverse tecniche artistiche, utilizzando gli elementi della natura( fibra vegetale, sabbia ecc). Ogni cosa che noi vediamo nel mondo vegetale ha una forma e un colore che la caratterizza, l’obbiettivo del ragazzo/bambino è quello di utilizzare tali forme per creare in libertà attraverso la sua immaginazione. Lo scopo è quello di realizzare un segnalibro assemblato unicamente secondo la creatività di ogni ragazzo e in base anche ai materiali che si hanno a disposizione. Il segnalibro è arricchito con la fibra vegetale della pala del fico d’india essiccata e colorata da ogni ragazzo e assemblata tra due fogli di plastica adesiva. Per i più piccoli si possono trasformare dei disegni in segnalibri per le loro storie della buona notte. In aggiunta il segnalibro avrà a scelta il singolo ragazzo un aforisma di un autore letterario.

orizzontale

 

DIPINGIAMO COL NEGRAMARO E IL CAFFE???
Target: 6-13
di Arianna Margiotta

Il laboratorio rappresenta un percorso didattico che mira a portare il bambino/ragazzo alla conoscenza del mondo artistico attraverso l’uso di materiali completamente inusuali quali VINO e CAFFE’.
L’obiettivo di tale laboratorio è quello di aiutare il ragazzo a sviluppare la propria personalità e a prendere coscienza delle proprie capacità creative e sensoriali in relazione agli altri e all’uso innovativo di materiali comunemente utilizzati per altro. Durante il laboratorio creativo si potranno realizzare diverse opere dipinte e decorate col vino e caffè, a partire dalla creazione di carte regalo riccamente dipinte dai ragazzi con tecniche artistiche particolari e uniche, origami di carta decorati con il colore della vite, e agendine ideate e assemblate dai ragazzi inebriati dal colore e dell’odore di questi speciali pigmenti.

orizzontale

 

RITMICA MUSICALE
Target: 12-15
di Il circolo delle quinte

Il laboratorio si divide in più fasi:

Prima fase: Consegna delle schede contenenti alcuni frammenti ritmici (scritti con una grafia musicale del tutto intuitiva e agilmente accessibile) e prima prova di esecuzione.
Seconda fase: Divisione della classe in gruppi. Ciascun gruppo impara un frammento ritmico da eseguire utilizzando il proprio corpo, oppure utilizzando degli strumenti a percussione forniti dai direttori del laboratorio. variare intensità sonora, velocità, indicando delle pause e delle riprese estemporanee che variano l’effetto sonoro della performance. Uno alla volta, secondo le indicazioni del Direttore, i ragazzi realizzano interventi in “assolo” e in “coro”.
Terza fase: Registrazione dei frammenti ritmici proposti da ciascun gruppo. La registrazione consente ai ragazzi di poter volta per volta ascoltare la propria performance, cogliendo un’idea di “insieme” che molto probabilmente sfugge durante il momento “live”. I ragazzi sono chiamati ad auto-giudicare le proprie performance, intervenendo nel lavoro di regia digitale, lavorando sui volumi o addirittura richiedendo una nuova registrazione. Sviluppare la capacità auto-critica consente ai ragazzi di migliorare la propria performance partendo da sé stessi, sviluppando autonomia e consapevolezza. Al termine del laboratorio la traccia audio viene consegnata ai docenti su un supporto digitale.

orizzontale

LA STORIA DEL BARBIERE DI SIVIGLIA
Target: 6-13
di Il circolo delle quinte

Una lezione-concerto che, con il coinvolgimento degli alunni e l’esecuzione di alcuni celebri brani operistici, racconta la storia de “Il barbiere di Siviglia”: la trama, la disputa tra Rossini e Paisiello, i riferimenti in Mozart (“Le nozze di Figaro”).

orizzontale

 

LABORATORIO DELLA CARTA ANTICA: LE PIANTE DEL MEDITERRANEO
Target: 6-13
di Cubiarte- Andrea De Simeis

Le tecniche e i processi lavorativi delle antiche corporazioni di artieri, sono monumenti, opera di un’ identità da restaurare. Esperienze in intima fusione con la natura e i suoi ritmi. Produrre artigianalmente la carta innesca processi cognitivi che offrono occasioni eccezionali di relazione con la storia, l’ ambiente e il quanto mai attuale problema etico del reimpiego dei materiali.

orizzontale

 

LABORATORIO DEGLI OLII ESSENZIALI E DEL SAPONE ARTIGIANALE
Target: 6-13
di Cubiarte- Ilenia Reale

L’ arte dei saponari e la distillazione degli olii essenziali vantano una tradizione antichissima: una straordinaria occasione di ricognizione, riconoscimento dei Semplici del territorio e la sapiente combinazione di questi ingredienti naturali.
Questo laboratorio è un progetto creativo, uno spazio d’ azione condiviso che preferisce, attraverso il linguaggio ludico e scientifico, l’ esperienza diretta dei partecipanti: un esercizio che incoraggia la curiosità e la ricerca, finalizzato efficacemente alla creazione del proprio manufatto.

orizzontale

 

VISIONI
Target: 11-18
di Meticcia

Il Laboratorio di Animazione Sociale dal titolo “Visioni” si pone l’obiettivo di far acquisire competenze e capacità di analisi critica della realtà circostante e della lettura degli eventi. Il tema scelto è il Pregiudizio in relazione alla figura dello Straniero e dei processi migratori. Il laboratorio intende centrare l’attenzione sui processi percettivi, emotivi e sociali che favoriscono la visione del Mondo, dell’Altro e, nello specifico, dello Straniero. Partendo dalle prospettive individuali di ogni soggetto coinvolto, i partecipanti saranno stimolati ad orientare il proprio sguardo e la propria azione verso lo sviluppo di un pensiero sensibile, critico e capace di integrare l’identità di ognuno con una nuova e più complessa visione sociale e collettiva.

orizzontale

EMOZIONI SU TELA
Target: 8-16
di Ambarabà

Attività manuale che prevede la realizzazione di quadri con materiale povero (spago, colla vinilica, carta, colori acrilici). Il laboratorio prevede tre fasi: disegno ed applicazione spago; copertura con carta e colla; decorazione pittorica.

orizzontale

 

EMOZIONI IN CIRCO…LO
Target: 6-16
di Ambarabà

Attraverso lo strumento del circo sociale e delle sue arti (giocoleria, acrobatica, trapezio, tessuto aereo) si offre ai ragazzi la possibilità di imparare a riconoscere, dare nome e gestire al meglio le emozioni. Nello specifico i laboratori saranno focalizzati sulla Paura.

orizzontale

 

LE MEMORIE DELLA GUERRA: I SEGNI DELLA STORIA
Target: 10-13
di Teresa Romano

Uno sguardo sulla Grande Guerra per chiarire dopo 100 anni cos’è stata attraverso testi e filmati, con un accenno ai cinque romanzi che l’hanno raccontata.
La lezione si pone come obiettivo l’avvicinare i ragazzi alla comprensione di un evento che ha segnato la nostra Storia , attraverso la breve analisi e l’elaborazione dei seguenti temi:

1) L’assassinio di Sarajevo e le cause dello scoppio della guerra
2) I soldati al fronte e la vita in trincea
3) Breve viaggio nella Grande Guerra ( filmati e testimonianze)
4) La società, lo stato e la censura
5) Accenno ai romanzi che hanno raccontato il conflitto

orizzontale

 

DAL LIBRO ALLA BOBINA… E DALLA BOBINA A YOUTUBE
Target: 9-13
di Claudio D’Attis
e
Alessandra Sicuro

Chi l’ha detto che gli effetti speciali ed i film si fanno solo ad Hollywood? I ragazzi e le ragazze delle varie Scuole, attraverso un viaggio nella storia del cinema, dai Fratelli Lumiere fino al Matrix dei giorni nostri, realizzeranno un film su di una “bobina”, che raccoglierà le loro storie e le loro rappresentazioni, anche grazie alla condivisione attuata dalle più moderne tecnologie e dai social network. Il laboratorio ha la finalità di far prendere coscienza ai ragazzi della preziosità del loro mondo interiore, che oggi è in evoluzione…

orizzontale

 

LABORATORIO CREATIVO DI GRAFICA, DESIGN E COSTUME
Target: 11-13
di IISS DE PACE- Lecce

Il laboratorio intende trasmettere le conoscenze fondamentali della grafica editoriale (progetto del libro), della grafica (artistica e pubblicitaria), della preparazione intermedia nel campo dell’ abbigliamento, del tessuto e del costume, del restauro librario e cartaceo in genere.

orizzontale

 

LABORATORIO RADIOFONICO
Target: 11-13
di IISS DE PACE- Lecce

I ragazzi imparano ad utilizzare la propria voce, l’ uso del microfono, come amplificatore di timbri, pause ed incertezze diventa uno strumento fondamentale per migliorare la capacità comunicativa, l’ elaborazione di un’ intervista reciproca come carta di identità sonora e scoperta degli strumenti della radio: il microfono, le cuffie e l’ esperienza del riascolto della propria voce.

orizzontale

 

UNO SGUARDO ALL’AMBIENTE
Target: 11-18
di Marco Tepore- Osservatorio Ambientale Campi Salentina

In tutti gli ambienti, domestici, lavorativi, scolastici e negli ambienti esterni siamo costantemente immersi in campi elettromagnetici naturali ed artificiali; in particolare i campi elettromagnetici artificiali sono dovuti alla presenza di stazioni per la telefonia mobile, stazioni radio/TV, i cui impianti si sono diffusi in maniera capillare in ambito urbano, di elettrodotti, ma anche alla presenza nelle abitazioni di impianti elettrici, di elettrodomestici, televisori, forni a microonde, computer, trasformatori, fon e così via.
L’obiettivo del Laboratorio è quello di sensibilizzare gli studenti e gli insegnanti delle scuole sulla tematica riguardante l’“Inquinamento Elettromagnetico” e le Reti di Monitoraggio dei Campi Elettromagnetici; le argomentazioni trattate risponderanno a specifiche domande quali:

  • Cosa sono i campi elettromagnetici artificiali?
  • Dove si trovano?
  • Quando si parla di “Inquinamento elettromagnetico”?
  • Come vengono monitorati?

Il laboratorio prevederà anche dimostrazioni pratiche con l’utilizzo di strumentazione di misura impiegata nei sistemi di monitoraggio dei campi elettromagnetici (centraline fisse ed analizzatore di spettro).

orizzontale

LABORATORIO G.DELEDDA

Simulazione di performance laboratoriali con cui ognuno può vivere esperienze interessanti per comprendere i fenomeni e la complessità del reale:

Visualizzazione del Campo Magnetico
Simulazione di fenomeni fisici organizzati in Laboratori virtuali
Visualizzazione di cristalli con microscopio stereoscopico
Produzione di energia elettrica con fonti alternative (energia eolica ed energia solare)
Vulcano chimico
Istruzione sull’analisi dell’acqua e lettura delle etichette
Esperienze di chimica con obiettivo effetto serra
Reazioni di chimica di varia tipologia
Esercitazioni con il PC


Fondazione
Trasparenza
Edizioni Passate
Come Raggiungerci
Press Area
Staff-Contatti


Fondazione Citta' del Libro Onlus -
P. Iva: 03666590751
Via San Giuseppe, 30 - 73012 Campi Salentina - LECCE
Tel. 0832.720687 - 0832.720688 - info@cittadellibro.net

Privacy e Note Legali  |  Sitemap XML

 

Seguici sui Social