Home Page  |  Press Area  |  Contatti

,

 
● #CittàdelLibro2017 ● Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo (Gianni Rodari) ● #CittàdelLibro2017 ● I Cammini dell'Uomo ●

LABORATORI: Scuole Secondarie II° Grado

LA PACE E LA GUERRA
Target: 11-18
di Emergency

Lo scopo è di promuovere la cultura della pace, presentando le caratteristiche delle guerre di oggi, viste soprattutto da parte di chi ne subisce gli effetti. Si vuole informare i ragazzi sui caratteri delle guerre, in negativo, e sulla possibilità di una alternativa, attraverso l’esperienza di Emergency, in positivo.

orizzontale

 

IL MONDO CHE VOGLIAMO
Target: 12-18
di Emergency

Il progetto ha lo scopo di promuovere la cultura della pace, illustrando l’attività di Emergency in Italia e fornendo alcune informazioni sulla situazione sociale dei migranti.
Si rivolge a un pubblico di giovani che abbiano già incontrato Emergency e ne conoscano, almeno a grandi linee, i principi guida. Il progetto è quindi adatto per un secondo incontro, come approfondimento sull’attività di Emergency o come contributo a un percorso disciplinare o interdisciplinare programmato dai docenti.

orizzontale

 

DAL LIBRO AL TEATRO
Target: 12-18
di Koreja

Ispirato a/ Tratto da LE CITTA’ INVISIBILI di Italo Calvino

“A Cloe, grande città, le persone che passano per le vie non si conoscono. Al vedersi immaginano mille cose l’uno dell’altro, gli incontri che potrebbero avvenire tra loro, le conversazioni, le sorprese, le carezze, i morsi. Ma nessuno saluta nessuno, gli sguardi s’incrociano per un secondo e poi si sfuggono, cercano altri sguardi, non si fermano.”

Abbiamo voglia di fermarci a leggere insieme le pagine di un libro. E così smetteremo di sfuggirci. Potremo conoscerci, incontrarci, salutarci, incrociarci, in un luogo “altro”, in uno spazio protetto. Dove il Teatro, magicamente, accade.

orizzontale

 

LA BOTTEGA DEL LIBRO
Target: 13-18
di Wunderkammer

Il laboratorio si svolgerà dividendo i ragazzi della classe in gruppi i quali, dopo aver ricevuto nozioni basilari sulle tecniche di stampa e cinque tematiche casuali da rappresentare, daranno il via ad un vero e proprio processo di editing, dapprima progettando e poi realizzando delle book’s covers. Tutto ciò avverrà assemblando delle matrici da inchiostrare che verranno poi inserite in un torchio calcografico portatile.
I ragazzi porteranno a casa nuove conoscenze sulla stampa, l’esperienza istruttiva del lavoro di squadra e una personalissima copertina stampata con le loro mani.

orizzontale

 

RILEGOL
Target: 12-18
di Wunderkammer

Stanco dei soliti fogli volanti che cadono, si piegano, si perdono?Da oggi c’è Rilegol che ti insegna con semplici mosse l’arte della rilegatura. Nonostante si utilizzino ago e filo non sarà un corso per sartine ma richiederà abilità tecniche e non poca manualità. I tipi di rilegatura appresi permetteranno di creare un personalissimo quaderno da portare con sé.

orizzontale

 

RITMICA MUSICALE
Target: 12-15
di Il circolo delle quinte

Il laboratorio si divide in più fasi:

Prima fase: Consegna delle schede contenenti alcuni frammenti ritmici (scritti con una grafia musicale del tutto intuitiva e agilmente accessibile) e prima prova di esecuzione.
Seconda fase: Divisione della classe in gruppi. Ciascun gruppo impara un frammento ritmico da eseguire utilizzando il proprio corpo, oppure utilizzando degli strumenti a percussione forniti dai direttori del laboratorio. variare intensità sonora, velocità, indicando delle pause e delle riprese estemporanee che variano l’effetto sonoro della performance. Uno alla volta, secondo le indicazioni del Direttore, i ragazzi realizzano interventi in “assolo” e in “coro”.
Terza fase: Registrazione dei frammenti ritmici proposti da ciascun gruppo. La registrazione consente ai ragazzi di poter volta per volta ascoltare la propria performance, cogliendo un’idea di “insieme” che molto probabilmente sfugge durante il momento “live”. I ragazzi sono chiamati ad auto-giudicare le proprie performance, intervenendo nel lavoro di regia digitale, lavorando sui volumi o addirittura richiedendo una nuova registrazione. Sviluppare la capacità auto-critica consente ai ragazzi di migliorare la propria performance partendo da sé stessi, sviluppando autonomia e consapevolezza. Al termine del laboratorio la traccia audio viene consegnata ai docenti su un supporto digitale.

orizzontale

 

VISIONI
Target: 11-18
di Meticcia

Il Laboratorio di Animazione Sociale dal titolo “Visioni” si pone l’obiettivo di far acquisire competenze e capacità di analisi critica della realtà circostante e della lettura degli eventi. Il tema scelto è il Pregiudizio in relazione alla figura dello Straniero e dei processi migratori. Il laboratorio intende centrare l’attenzione sui processi percettivi, emotivi e sociali che favoriscono la visione del Mondo, dell’Altro e, nello specifico, dello Straniero. Partendo dalle prospettive individuali di ogni soggetto coinvolto, i partecipanti saranno stimolati ad orientare il proprio sguardo e la propria azione verso lo sviluppo di un pensiero sensibile, critico e capace di integrare l’identità di ognuno con una nuova e più complessa visione sociale e collettiva.

orizzontale

 

EMOZIONI SU TELA
Target: 8-16
di Ambarabà

Attività manuale che prevede la realizzazione di quadri con materiale povero (spago, colla vinilica, carta, colori acrilici). Il laboratorio prevede tre fasi: disegno ed applicazione spago; copertura con carta e colla; decorazione pittorica.

orizzontale

 

EMOZIONI IN CIRCO…LO
Target: 6-16
di Ambarabà

Attraverso lo strumento del circo sociale e delle sue arti (giocoleria, acrobatica, trapezio, tessuto aereo) si offre ai ragazzi la possibilità di imparare a riconoscere, dare nome e gestire al meglio le emozioni. Nello specifico i laboratori saranno focalizzati sulla Paura.

orizzontale

 

UNO SGUARDO ALL’AMBIENTE
Target: 11-18
di Marco Tepore- Osservatorio Ambientale Campi Salentina

In tutti gli ambienti, domestici, lavorativi, scolastici e negli ambienti esterni siamo costantemente immersi in campi elettromagnetici naturali ed artificiali; in particolare i campi elettromagnetici artificiali sono dovuti alla presenza di stazioni per la telefonia mobile, stazioni radio/TV, i cui impianti si sono diffusi in maniera capillare in ambito urbano, di elettrodotti, ma anche alla presenza nelle abitazioni di impianti elettrici, di elettrodomestici, televisori, forni a microonde, computer, trasformatori, fon e così via.
L’obiettivo del Laboratorio è quello di sensibilizzare gli studenti e gli insegnanti delle scuole sulla tematica riguardante l’“Inquinamento Elettromagnetico” e le Reti di Monitoraggio dei Campi Elettromagnetici; le argomentazioni trattate risponderanno a specifiche domande quali:

  • Cosa sono i campi elettromagnetici artificiali?
  • Dove si trovano?
  • Quando si parla di “Inquinamento elettromagnetico”?
  • Come vengono monitorati?

Il laboratorio prevederà anche dimostrazioni pratiche con l’utilizzo di strumentazione di misura impiegata nei sistemi di monitoraggio dei campi elettromagnetici (centraline fisse ed analizzatore di spettro).

orizzontale

 

VERIFICA SPERIMENTALE DELLA LEGGE DI BOYLE-MARIOTTE
Target: 14-18
di Dipartimento di Fisica e Matematica “Ennio De Giorgi” – Università del Salento

L’esperienza consiste nella verifica della legge di Boyle-Mariotte sui gas, la quale afferma che in condizioni di temperatura costante la pressione di un gas è inversamente proporzionale al suo volume.
La verifica avverrà attraverso l’uso dell’apparato sperimentale presente in figura costituito da un manometro, un cilindro di lavoro con una manovella per determinare il volume racchiuso dal gas. Gli studenti dovranno procedere alle misure di pressione e volume del gas e riportarle graficamente.

orizzontale

 

TRASFORMAZIONE DI ENERGIA SOLARE IN ENERGIA ELETTRICA TRAMITE CELLA AD IDROGENO
Target: 14-18
di Dipartimento di Fisica e Matematica “Ennio De Giorgi” – Università del Salento

La tecnologia ad idrogeno, grazie all’aiuto delle fuel cells permette la produzione di energia direttamente dall’idrogeno e l’ossigeno per mezzo del processo di elettrolisi dell’acqua in modo del tutto ecologico.
L’esperienza, condotta per mezzo dell’apparato presente in figura, consiste nella creazione di energia elettrica usata per mettere in funzione le pale di un piccolo ventilatore, tramite trasformazione di energia solare. Nello specifico il modulo solare genera energia elettrica che viene usata per effettuare l’elettrolisi dell’acqua. I gas generati, immagazzinati in un apposito contenitore, tramite le fuel cell, servono poi a produrre l’energia elettrica.

orizzontale

MISURA DEL FLUSSO DI RAGGI COSMICI
Target: 14-18
di Dipartimento di Fisica e Matematica “Ennio De Giorgi” – Università del Salento

Per l’esperienza proposta utilizzeremo un rivelatore di particelle formato da quattro strati di scintillatori plastici equipaggiati con diodi fotosensibili. Questi sensori raccolgono la luce prodotta dalle particelle che attraversano il materiale plastico e la trasformano in segnale elettrico. L’esperimento didattico consiste nella misura del flusso locale dei raggi cosmici in funzione della direzione di provenienza e con diversa configurazione dei rivelatori (tasso di incidenza sul singolo piano di rivelazione, coincidenze temporali tra due, tre e quattro piani di rivelazione).

orizzontale

 

LA FISICA IN CASA: COME FUNZIONANO LE LAMPADE CON CUI ILLUMINIAMO LA NOSTRA CAMERA?
Target: 14-18
di Dipartimento di Fisica e Matematica “Ennio De Giorgi” – Università del Salento

Ogni giorno, verso sera, cerchiamo sul muro un interruttore per illuminare la nostra camera.
Esistono diversi tipi di lampade (ad incandescenza, a fluorescenza, a led, ecc…), ognuna con un funzionamento diverso. Alcune sviluppano più calore di altre e per questo motivo occorre maneggiarle con attenzione. Altre, invece, non sono poi così calde, garantendoci comunque un’ottima illuminazione. Dopo aver capito il funzionamento delle varie lampade, con delle semplici misure, vedremo il perché di questo fenomeno e capiremo perché la Comunità Europea ha vietato l’utilizzo delle vecchie lampade ad incandescenza.



Fondazione
Trasparenza
Edizioni Passate
Come Raggiungerci
Press Area
Staff-Contatti


Fondazione Citta' del Libro Onlus -
P. Iva: 03666590751
Via San Giuseppe, 30 - 73012 Campi Salentina - LECCE
Tel. 0832.720687 - 0832.720688 - info@cittadellibro.net

Privacy e Note Legali  |  Sitemap XML

 

Seguici sui Social