Home Page  |  Press Area  |  Contatti

,

 
● #CittàdelLibro2017 ● Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo (Gianni Rodari) ● #CittàdelLibro2017 ● I Cammini dell'Uomo ●

Autori Scuole Secondarie di Primo Grado

ANTONIO FERRARA
ERO CATTIVO – Edizioni San Paolo – € 15,00
PAROLE FUORI – Edizioni IL CASTORO – € 15,50
Venerdì 13 Dicembre 2013 – Ore 9:00

ferraraBiografia
Antonio Ferrara è autore e illustratore di numerosi libri per ragazzi, tra cui Pane arabo a merenda, A braccia aperte, Falzea; Puzzillo gatto gentiluomo, Come i pini di Ramallah, I suoni che non ho mai sentito, Fatatrac; La vita al centro, Mondadori; Ulivi, Perché, Il sentiero e l’albero, Tolbà; Anguilla, Salani. È nato a Portici, vicino a Napoli, nel 1957 e vive a Novara con sua moglie Marianna, sua figlia Martina e coi gatti Simba e Minou. Ha compiuto studi artistici e ha lavorato per sette anni presso una comunità alloggio per minori, dove ha imparato a frequentare i sogni dei bambini e a non prendersi mai troppo sul serio. Tiene laboratori di illustrazione e scrittura creativa per ragazzi e per adulti presso scuole, biblioteche, librerie, associazioni culturali e case circondariali. Se gli chiedete perché scrive racconti per bambini, “Per risarcirli”, vi risponderà. Vincitore Premio Andersen 2012.

Descrizioni
Angelo, ragazzino cinico e violento appena uscito da una brutta storia, deve trascorrere un periodo di recupero in una comunità di campagna, sotto la tutela di padre Costantino, e in compagnia di altri ragazzi. Padre ero-cattivoCostantino è sicuro delle possibilità di recupero di queste persone, perché crede ciecamente nel Bene. È importante però che queste persone abbiano un obiettivo. Quello di Angelo, da lui stesso scelto per provocazione, sarà di prendersi cura di un cane. Ma il Male irrompe nel piccolo gruppo sotto molteplici forme, talora violente e drammatiche, talora comiche, talora poetiche, talora metaforiche: come i morsi di un cane, il vizio del bere, i furti, la morte. Angelo è profondamente irritato da questo prete così ciecamente buono e ottusamente altruista. Eppure non è così sciocco da non vedere come l’atteggiamento di padre Costantino alla lunga abbia un’influenza positiva su tutte le persone che gli stanno intorno.

parole-fuoriDodici storie per raccontare le emozioni più intense, con le parole e con le immagini. Quelle emozioni che stanno sepolte nello stomaco, che non sempre siamo capaci di riconoscere. A cui è difficile dare un nome. E che è difficile portare fuori, allo scoperto. Desiderio, Vergogna, Timidezza, Dolore, Amore, Disperazione, Paura, Gioia, Coraggio, Colpa, Gelosia, Odio. Dieci grandi scrittori e due autori di graphic novel esprimono in questo libro quello che a volte grida forte ma non sappiamo dire. Gli autori: Pierdomenico Baccalario, Paola Zannoner, Silvana Gandolfi, Sara Colaone, Beatrice Masini, Lodovica Cima, Guido Sgardoli, Alessandro Baronciani, Antonio Ferrara, Luisa Mattia, Fabrizio Silei, Antonella Ossorio.
Età di lettura: da 10 anni.

orizzontale

PAOLA ZANNONER
IO , LA DANZA, LE AMICHE E PAPA’ – Edizioni Il Castor – € 15,50
Giovedì 12 Dicembre 2013 – Ore 11:00

zannonerBiografia
Paola Zannoner vive a Firenze.
Scrittrice, esperta di narrativa, consulente bibliotecaria. Ha iniziato la sua attività come bibliotecaria e critico letterario, collaborando con le più importanti riviste del settore. Nel 1998 Mondadori ha pubblicato il suo primo racconto. Da allora, Paola si è dedicata quasi esclusivamente alla scrittura, mantenendo però un costante rapporto con le biblioteche e le scuole con corsi di formazione per docenti e bibliotecari, seminari sulla scrittura narrativa, conferenze sulla letteratura, incontri con l’autore. Da dieci anni tiene un laboratorio di scrittura da cui è nato il collettivo di autori Scrittori di Massa (Massa Marittima- GR). La sua produzione narrativa è consistente, diretta specialmente ai giovanissimi, e spazia nei diversi generi e temi. Ha anche pubblicato saggi, racconti, romanzi per adulti. Gli oltre 15 romanzi pubblicati per Mondadori, De Agostini, Fanucci hanno ricevuto molti premi e sono tradotti in numerosi paesi del mondo.

Descrizioneio-ladanza
Bianca sa che la danza è il suo destino. Ora deve solo convincere gli altri.
Bianca ha tredici anni e vuole fare la ballerina.
Non è un capriccio, sente che quello è il suo talento, e il suo destino. I grandi si oppongono, ma quando finalmente riesce a convincere tutti, resta un problema: vivere lontano dalla famiglia. Come fare?
Dopo dubbi e riflessioni sarà il papà a decidere: si trasferirà in città insieme a lei, portandosi dietro il suo lavoro di libero professionista. Ma non sa che cosa lo aspetta…
Inizia così per loro una grande avventura di convivenza e conoscenza reciproca, non sempre facile, tra scarpette da danza e tutù, di nuove amicizie e nuovi incontri, ma anche di difficoltà lavorative e scolastiche. Un anno indimenticabile, da cui usciranno entrambi un po’ cresciuti.
Paola Zannoner ci guida nel magico mondo della danza e ci fa conoscere Bianca, una ragazza sognatrice guidata da forte determinazione, e Art, suo papà, che decide di mettersi in gioco pur di supportarla nell’inseguimento di un sogno e nell’inevitabile confronto con la realtà vera. Ne deriva un romanzo appassionante e coinvolgente, una storia sulla fatica di crescere (a qualsiasi età), sul diritto di ognuno di coltivare sogni e sull’importanza della tenacia che serve per inseguirli.

orizzontale

Don ANTONIO MAZZI – Scritto insieme a Don Antonio Sciortino e Don Luigi Ciotti
Cambiare noi – Edizioni San Paolo – € 10,00
Venerdì 13 Dicembre 2013 – Ore 11:00

mazziBiografia
Sacerdote, impegnato nell’educazione ai giovani. Fondatore di Exsodus.
Antonio Mazzi è sacerdote, pedagogista e presidente della Fondazione Exodus Onlus. Spesso ospite in qualità di educatore nelle principali trasmissioni televisive, collabora con numerosi giornali e riviste. Tre lauree ad honorem in Pedagogia, Don Mazzi lavora al progetto ”Un’idea”, struttura sperimentale alternativa al carcere minorile.
Per le Edizioni San Paolo ha pubblicato: Preghiere di un prete di strada (20042), La tv in mano. Riflessioni in punta di dita (20082, con Giovanni Anversa), Come rovinare un figlio in dieci mosse (201010), Come salvare un figlio dopo averlo rovinato (2010), Di squola, si muore?! (20102) e Il mondo e l’infradito (2011)

sciortinoiBiografia
Don Antonio Sciortino, nato il 28 luglio 1954 a Delia, in provincia di Caltanissetta, è stato ordinato sacerdote della Società San Paolo il 20 settembre 1980.Ha compiuto a Roma gli studi di filosofia presso la Pontificia Facoltà San Bonaventura e quindi, presso l’Università Pontificia Gregoriana, quelli di teologia conseguendo anche la licenza in teologia morale.Durante gli anni di studio ha iniziato a lavorare presso le riviste interne della San Paolo frequentando in seguito il corso di specializzazione in giornalismo presso la Scuola Superiore di Comunicazione Sociale dell’Università Cattolica di Milano.Nel 1984 è entrato nella redazione di Famiglia Cristiana per cui ha seguito i viaggi del Papa.Giornalista professionista dal 1986, è specializzato sui temi della famiglia e dell’informazione religiosa.
Dal 1987 è direttore del mensile Famiglia Oggi (dedicato alle tematiche familiari) e membro del consiglio direttivo dell’Associazione don Giuseppe Zilli per la famiglia e le comunicazioni sociali – Onlus.
Dal 1988 affianca l’allora direttore di Famiglia Cristiana don Leonardo Zega, diventando Condirettore della rivista.
Don Sciortino firma il giornale in qualità di Direttore Responsabile a partire dal numero 31 di Famiglia Cristiana datata 8 agosto 1999.

Descrizionecambiare
Possiamo cambiare questa situazione di crisi politica, economica, morale, che investe soprattutto i giovani e le famiglie?
Tre autorevoli personalità in prima linea nella denuncia e nella proposta dicono: “Sì, se cambiamo prima noi”.
Cambiare noi è un progetto che coinvolge tre importanti personalità del mondo ecclesiale, unite dalla capacità di rivolgersi anche al pubblico laico grazie all’autorevolezza che viene loro riconosciuta.
Ciascun autore firma un saggio che affronta problemi sociali e politici di oggi, in una prospettiva al tempo stesso critica e costruttiva.

orizzontale

SOFIA SCHITO
La B Capovolta – Edizioni Lupo Editore
Sabato 14 Dicembre – Ore 9:00

a65eac3ffd1ad679a260aac9aa33627d_4f3d2db02d129Biografia
Sofia Schito vive a Felline, in provincia di Lecce. Da anni impegnata in attività che vedono coinvolti ragazzi delle scuole elementari e medie, trae da loro continua ispirazione. Ama scrivere da sempre, sin da quando a scuola ha sentito parlare per la prima volta di soggetto, verbo e complemento. Lo testimoniano le scatole sull’armadio della sua stanza piene di diari che ha cominciato a scarabocchiare quando era poco più che bambina. La storia invece è una passione che le è venuta negli anni. Lo testimoniano i voti, poco lusinghieri, che ai suoi compiti dava il professore del liceo. Ogni volta che le restituiva un compito corretto, la domanda era sempre la stessa: “Sofia, a che serve copiare?”. Per lei allora aveva un senso, significava evitare di trascorrere interi pomeriggi a memorizzare date, luoghi e avvenimenti. Col passare del tempo, per fortuna, si è resa conto che la storia è ben altro. Dopo la maturità scientifica, si iscrive alla facoltà di Lettere dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e al terzo anno, al momento della scelta dell’indirizzo, forse per una sorta di legge del contrappasso, sceglie proprio l’indirizzo storico. La B capovolta è il suo primo romanzo per ragazzi. Nella scelta dell’argomento, ci sono buone probabilità che si sia ispirata alle iniziali del suo nome.

DescrizioneLa_B_capovolta_4f702b8a4d256_150x230
Si può parlare della Shoah in tanti modi. In “Se questo è un uomo” Primo Levi lo ha fatto con poesia, coinvolgendo l’umanità intera in un capolavoro che tocca l’emozione di tutti, nel suo unire la bellezza della parola all’orrore umano. E in questa storia proprio “Se questo è un uomo” e Primo Levi guidano.

orizzontale

ANNA CERASOLI
La sorpresa dei numeri – Edizioni Sperling & Kupfer
Venerdì 13 Dicembre – Ore 9:00

cerasoliBiografia:
Anna Cerasoli ,laureata in matematica ha insegnato nella scuola media superiore. E’ autrice di numerosi libri sulla matematica. Dopo la laurea in matematica e un periodo di ricerca al Cnr, ha insegnato nella scuola secondaria. Attualmente si dedica alla divulgazione della matematica in forma narrativa, unica italiana in questo campo, ed è annoverata tra le autrici più accreditate e di successo. All’attività di scrittrice affianca incontri con studenti e adulti e corsi di aggiornamento per docenti.
E’ una delle maggiori autrici italiane di libri per bambini sulla matematica: iniziare a contare, appassionarsi ai numeri e alle formule, capire i concetti che si affrontano nel programma scolastico sono i temi che nei suoi libri diventano subito facili e divertenti.

Descrizionecop
Filo è un piccoletto tutto pepe di otto anni, che non si spaventa di fronte a nessun concetto nuovo, anzi mira a sfruttare le conoscenze del nonno per cercare di vincere alla lotteria, eludere la doccia serale o creare indecifrabili linguaggi cifrati per accogliere i marziani al loro arrivo sul nostro pianeta. E il nonno, paziente, approfitta dei pasticcini della vicina di casa, del viaggio mattutino in autobus, della benzina che manca nella macchina per parlare di logaritmi e sillogismi, statistica e media aritmetica, utilizzando sempre un linguaggio semplice e immediato che riesce a rendere non solo comprensibile ma anche simpatico il mondo dei numeri

orizzontale

ELISA PURICELLI GUERRA
Cuori di carta – Edizioni Einaudi Ragazzi – € 10,00
Giovedì 12 Dicembre 2013 – Ore 10:00

puricelliBiografia
Elisa Puricelli Guerra è nata a Milano ma vive a Londra da diversi anni. Si è laureata in Storia Medioevale di Milano, ma nel 1988 ha scoperto la letteratura per ragazzi e da allora ha intrapreso la carriera di scrittrice. Attualmente lavora dalla sua casa di Londra come editor e traduttrice. Nel 2012 ha pubblicato i romanzi Il caso Romeo edito da Rizzoli e Cuori di carta da Einaudi Ragazzi.

Descrizione
Tutto inizia con un messaggio lasciato dentro un libro da una ragazza. Un compagno di scuola lo trova e i due cominciano a scriversi senza incontrarsi mai. Non si firmano neppure con i loro veri nomi, ma cuoricome Una e Dan, i protagonisti del libro. Anche se non si riconoscono, forse si vedono tutti i giorni. È Una la rossa che sorride come se si fosse appena ricordata qualcosa di buffo? È Dan il biondino con gli occhi verdi da gatto che vedono dentro le persone? I due ragazzi cercano di scoprirsi attraverso quello che si scrivono, si punzecchiano, flirtano, e si rivelano uno all’altra come forse non sarebbero mai riusciti a fare di persona. A poco a poco, però, dalle loro parole emerge una realtà sempre pili strana e inquietante. Dove si trovano davvero Dan e Una? Che posto è l’Istituto che frequentano insieme a migliaia di altri ragazzi? Si tratta di un collegio? Di una scuola speciale? Di un riformatorio? E perché tutti i giorni devono prendere una medicina che cancella i loro ricordi? Dan e Una continuano a scriversi e a registrare tutto, finché la realtà, più cruda e feroce di qualsiasi storia nei libri, irrompe nelle loro vite e li costringe a uscire allo scoperto.

orizzontale

ILARIA BELTRAMME
LA SOCIETA’ SEGRETA DEGLI ERETICI – Editore Newton Compton – € 9,90
Sabato 14 Dicembre 2013 – Ore 11:00

beltrammeBiografia
Ilaria Beltramme è nata a Roma 40 anni fa. Nutre per la sua città un amore smisurato ed è convinta che il Tevere sia una divinità. Con la Newton Compton ha pubblicato i bestseller : 101 cose da fare a Roma almeno una volta nella vita (trenta edizioni), Roma in un solo weekend e 101 perché sulla storia di Roma che non puoi non sapere. I suoi libri hanno venduto oltre 150.000 copie. Questo è il suo primo romanzo.


Descrizione

Dopo secoli di mistero intorno alla figura di Giordano Bruno una setta di eretici proverà a cambiare la storia. Roma, giugno 1889. Il giovane Prospero giunge nella Città Eterna per assistere all’inaugurazione del la societamonumento a Giordano Bruno a Campo de’ Fiori. Accolto nella pensione di madame Sophie, un luogo strano e misterioso, rimane poco a poco affascinato dai personaggi che la frequentano fino a lasciarsi introdurre in un universo fatto di alchimie allegoriche, arti occulte e filosofia pagana. Conoscenze perseguitate dalla Chiesa in una guerra condotta dagli occulti poteri della Santa Inquisizione. Tra le vittime eccellenti, Giordano Bruno: il più importante custode dell’enigma che avrebbe potuto liberare questo antico sapere. Prospero si troverà ad indagare sul mistero della morte del monaco ribelle, avvenuta a Roma il 17 febbraio del 1600, giorno in cui il domenicano fu arso vivo sulla pubblica piazza. Ad aiutarlo nell’impresa troverà un’oscura società segreta in possesso di una raccolta di antichi volumi dal contenuto arcano. La collezione tuttavia è incompleta: manca una “chiave”, il libro che consentirebbe di decifrare e interpretare tutti gli altri, dando un senso nuovo al mondo conosciuto e alla Chiesa stessa. E la violenza dello scontro non farà prigionieri…
Età consigliata: III classi

orizzontale

MARIA GIOVANNA LUINI
SIATE LIBERI – Salani Editore – € 8,50
(scritto insieme al Prof. Umberto Veronesi)
Venerdì 13 Dicembre 2013 – Ore 9:00

luiniBiografia
MariaGiovanna Luini è scrittrice e senologa all’Istituto Europeo di Oncologia di Milano, dove si occupa anche di comunicazione scientifica. Supervisore scientifico della “Fondazione Umberto Veronesi per il progresso delle scienze”, è autrice di romanzi, racconti, saggi e articoli giornalistici a carattere scientifico-divulgativo. E’ curiosa e ama gli spazi mai troppo definiti: forse per questo è Master Reiki e segue con passione i diversi approcci energetici alla persona.

Descrizionesiate-liberi
In questa sua ‘lettera’ Umberto Veronesi si rivolge ai giovani affrontando i temi fondamentali della nostra epoca. Richiama la loro attenzione sulla vita, l’amicizia, la libertà, il libero arbitrio e le difficoltà di crescere, di diventare indipendenti. Parla del rispetto per l’altro, dell’impossibilità di giudicare e soprattutto dell’inutilità di giudicare. Parla di tolleranza, religione, amore, futuro, crescita, pace, cultura, famiglia. E parla soprattutto della libertà come garanzia dell’evoluzione della specie e della dignità come valore.
Una personalità di primissimo piano nel panorama scientifico italiano, un uomo, un medico, un ricercatore che con il suo lavoro e le sue scelte di vita è diventato un esempio da seguire, mette i suoi valori a disposizione delle giovani generazioni.

orizzontale

TOMMASO PERCIVALE
Ribelli in fuga – Edizioni Einaudi Ragazzi – € 10,00
Sabato 14 Dicembre 2013 – Ore 10:00

percivaleBiografia
Tommaso Percivale lavora da anni nell’editoria.
Hacker, appassionato di fumetto e tecnologie, creatore di board game, vive sulla cima di una collina isolato dal resto del mondo. Non possiede un televisore, ma riceve e analizza informazioni tramite la rete cercando di individuare la realtà dietro le notizie, proprio come i personaggi di uno dei suoi ultimi libri Typos 0.3. Rivelazione edito da Fanucci editore.
Nel 2013 ha visto la luce Ribelli in fuga pubblicato da Einaudi Ragazzi, un inno all’avventura, al coraggio e alla libertà di un gruppo di giovani scout che decide di non obbedire al fascismo e ai fascisti.

Descrizione
Gianni, silenzioso e assorto. La bella Ines, con la treccia corvina e gli occhi fieri. E poi Etta la piccolina, Andrea quello nuovo, e Ciccio, Filippo, Moreno… Sono gli scout di un paese italiano come tanti, ragazzi ribelliche negli anni Venti del Novecento si dividono fra lavoro, scuola, escursioni, campi estivi. Conoscono le montagne come le loro tasche, crescono nei boschi, hanno dentro il valore della disciplina, del sacrificio per gli altri. Sanno cosa siano la lealtà, l’onore, il coraggio. O almeno credono di saperlo, finché in paese arriva il regime con i suoi sinistri rappresentanti. Mentre sovvertono l’ordine della comunità, i nuovi venuti si riempiono la bocca delle stesse parole: lealtà, onore, disciplina… Ma sembrano così distanti dai valori su cui gli scout hanno giurato. Manca un ingrediente essenziale: la libertà. E Gianni, Ines e Andrea decidono di prendersela, con una fuga sulle montagne, che difenderanno a rischio della vita.

orizzontale

SILVIA SACCO STEVANELLA
LUCE, IL CAMMINO DEI GIGANTI – Edizioni Mondadori – € 16,00
Giovedì 12 Dicembre 2013 – Ore 10:00

saccoBiografia
Silvia Sacco Stevanella è nata nel 1977 e ha trascorso l’nfanzia tra Verona e Merlara, un piccolo paese in provincia di Padova. A ventinove anni si è trasferita a Milano, ma una parte di lei è rimasta nel giardino dei nonni, a stanare lombrichi e costruire piste per le lumache. Nel frattempo ha insegnato fumetto ai bambini, è stata inventrice di barzellette e ha editato diversi importanti libri fantasy. Non ha gatti, nonostante il suo lavoro di redattrice le insegni che ogni scrittore dovrebbe averne almeno uno, e per ora si limita ad allevare gli strani animaletti che abitano nella sua testa.

Descrizione9788804627739
Luce ha scoperto di appartenere all’antica stirpe dei Lylium e di dover salvare la rete geomantica che protegge l’equilibrio della Terra. Nel frattempo, però, Kendra, il bellissimo ragazzo incontrato nella Grotta dei Sussurri, è stato rapito dai malvagi Incarnatori. Chi lo ha tradito consegnandolo al nemico? Per scoprirlo Luce si spingerà fino all’antro segreto in cui Kendra è rinchiuso, e dovrà farlo in fretta: un altro nodo geomantico sta infatti per svanire, e il verificarsi di strani fenomeni nel Mare del Nord (gorghi, mulinelli, navi che scompaiono) farebbe supporre che si trovi nel Cammino dei Giganti, sulle coste irlandesi. Un’antica leggenda narra che un feroce gigante irlandese costruì un sentiero in mare per raggiungere il suo nemico scozzese… Riuscirà Luce a portare a termine la sua missione? Una cosa è certa.

orizzontale

PRIMALBA – Manuela Pulimeno
Tino e Rina – La fantastica avventura della vita – Edizioni Libellula
Sabato 14 Dicembre 2013 – Ore 10:00

primalbaBiografia
PRIMALBA è lo pseudonimo di Manuela Pulimeno, nome d’arte scelto in omaggio alla terra salentina dove sorge il primo sole (la prima alba) d’Italia. Una laurea in Filosofia e un Master americano in Relazioni Internazionali, mamma e autrice della serie ludico-educativa per bambini “Tino e Rina – La fantastica avventura della vita” e della collana per ragazzi “Myrian contro Raymond – La ragazza del destino e il principe del mondo”, ha lavorato per anni nel campo dell’editoria come redattrice e curatrice di testi. Nell’area giochi del Parco Filosofico di Corigliano d’Otranto sono visitabili i totem tratti dai personaggi dei suoi libri. È impegnata in progetti di formazione a doppio binario (diretti sia agli alunni che ai loro genitori) a tutela dell’infanzia e dell’adolescenza, integrati con percorsi di educazione alla genitorialità, nelle scuole primarie e secondarie di primo grado.

Descrizionetino
Tino e Rina – La fantastica avventura della vita è il titolo di una serie di racconti con finalità ludico-educative diretti ai bambini di età compresa tra i 6 e i 10 anni. I protagonisti sono due gatti con caratteristiche antropomorfe (Tino e Rina) ed i loro padroncini, i gemelli Alby e Bea (di 10 anni). I gatti conferiscono alla narrazione una tipica atmosfera da “favola” tradizionale (priva di elementi “fantasy”). Le storie, all’interno delle quali i piccoli lettori ritrovano le molteplici sfaccettature della vita reale, hanno una precisa finalità pedagogica. La chiara adesione ad una morale si ritrova sempre all’interno di una narrazione intrisa di elementi di vita quotidiana. L’espediente narrativo utilizzato per trasmettere il messaggio educativo consiste nel creare parallelismi tra le coinvolgenti avventure dei gatti e le esperienze scolastiche, familiari o ludiche dei due gemelli nella vita reale. L’obiettivo è quello di trasmettere precisi contenuti educativi attraverso storie divertenti, caratterizzate da un chiaro sistema di valori di riferimento, di cui sono portatori i genitori e i nonni dei protagonisti. I valori e i contenuti educativi del primo ciclo di racconti spaziano dallo sviluppo del senso di responsabilità all’integrazione del diverso, dalla bellezza della condivisione in famiglia fino al superamento dei pregiudizi e alla prevenzione del bullismo.

Myrian contro Raymond – La ragazza del destino e il principe del mondo è la denominazione di una serie di racconti per ragazzi (10-14 anni). La storia è ambientata a Mondonia, simbolo di una qualsiasi città e myriampiù in generale del mondo, in un contesto contemporaneo (ai nostri giorni ovvero in un futuro molto prossimo). Attraverso le vicende di Alby e Bea, i due gemelli di 13 anni in cui il lettore si identifica, vengono affrontate tematiche e situazioni che i ragazzi vivono nel mondo di oggi. In ogni racconto viene sviluppato un tema specifico a partire da un’occasione o circostanza particolare. In generale, tutto è riconducibile all’eterna lotta tra il bene e il male, personificati da Myrian (la protagonista) e Raymond (l’antagonista), attorno ai quali ruotano gli altri personaggi principali. Il racconto si sviluppa secondo uno schema tipico (antefatto, complicazione, svolgimento della vicenda e conclusione), con una chiave di lettura educativa che non si limita solo al finale della storia. Il testo è infatti disseminato di riferimenti ai valori che rappresentano il patrimonio morale dei personaggi positivi. Myrian contro Raymond intende riproporre ai lettori pre-adolescenti una netta distinzione tra il bene e il male, esortandoli ad impegnarsi in prima persona per il miglioramento della realtà in cui vivono.

orizzontale

MICHELE CALANDRIELLO
Il paese della fantasia – Editore Fondazione Mario Luzzi – € 16,90
Giovedì 12 Dicembre 2013 – Ore 11:00

calandielloBiografia
Michele Calandriello nasce a Bari il 23 Giugno 2001 e vive a Taviano (LE) dove frequenta la classe seconda delle Scuole Secondarie di Primo Grado “A.De Blasi”.
All’età di sette anni scrive le prime poesie, ricevendo prestigiosi riconoscimenti in concorsi e premi nazionali ed internazionali, nelle sezioni per giovani come in quelle per adulti. Viene inserito in numerose e prestigiose antologie di importanti case editrici.
Nel 2010 come vincitore del Concorso Nuovi poeti e narratori 2009 della GDS Edizioni pubblica la silloge di poesie denominato “Il Sogno”.
Nell’ottobre 2012 pubblica il libro di poesie “La natura intorno a noi” edito dalla Fondazione Mario Luzi di Roma che crede fermamente nel giovanissimo autore. Esso viene presentato in tutta Italia riscuotendo un notevole successo di pubblico e di critica. Spiccano quelle alla Città del Libro 2012 di Campi Salentina ed al Salone Internazionale del Libro 2013 di Torino. L’opera ottiene la Menzione d’Onore al Premio Città di Cattolica 2013; uno dei più famosi premi a livello internazionale detto l’Oscar della Letteratura Italiana. È inoltre vincitore con il 1° posto al Concorso Vittorio Alfieri 2013 di Asti e al Concorso Pennecalamaio 2013 di Savona.
Le sue poesie sono vincitrici con il 1° posto al Premio Nazionale di Poesia Religiosa San Leo 2009 di Reggio Calabria, al Premio Giovanna De Martini 2010 di Genova, al Premio Le Parole Dell’Anima 2010 di Casoria, al Concorso Pennacalamaio 2010 e 2011 di Savona, al Premio e Concorso Gioacchino Belli 2011 e 2012 di Roma, al Concorso Letterando Berbenno 2012 di Berbenno; al Premio Mario Dell’Arco 2012 e 2013 di Roma, al Premio Rocco Scotellaro 2012 di Matera[…]; mentre è al 2° posto al Premio Giocondo Anasetti 2010 di Configni, al Premio Un monte di poesie 2012 di Abbadia San Salvatore, al Premio Salvatore Cerino 2013 di Napoli[…]; mentre è al 3° posto al Premio Giocondo Anasetti 2012 di Configni, al Premio Maria, Madre del buon cammino 2013 di Trappitello Taormina[…]; inoltre è al 4° posto al Premio Europa 2012 dell’Università della Pace della Svizzera Italiana di Lugano.
Ottiene il Premio Speciale Unico al Premio Nazionale Histonium 2012 di Vasto; Premio Speciale Giovani al Concorso Contemporanei d’Autore 2012 di Lecce, al Premio Il Pozzo e l’Arancio 2012 di Oria, al Premio Trofeo Penna d’Autore 2013 di Torino; Premio Speciale al Concorso Contemporanei d’Autore 2010 di Lecce, al Concorso Vittorio Alfieri 2011 di Asti, al Premio Europeo 2012 Città di Montieri di Montieri, al Premio Alberoandronico 2013 di Roma, al Premio Parole e Poesia 2013 di Formigine.
Gli viene conferita la Menzione d’Onore al Premio Trofeo Penna d’Autore 2009 e 2010 di Torino ed al Premio Padre Damiano 2011 di Massa; la Menzione Speciale al Premio Hypnos 2009 di Taranto; il Diploma di Merito al Premio Italo Carretto 2010 di Bardineto ed al Concorso Il Saggio 2010 di Serre ed un Attestato di Merito Premio Il Pozzo e l’Arancio 2013 di Oria.
Il 18 ottobre 2013 l’Accademia Bonifaciana di Anagni gli conferisce la Medaglia di Benemerenza e l’Attestato di Accademico Onorario.

Descrizionecalan
Ciò che colpisce il lettore comune in questo e nel precedente testo “La Natura intorno a noi” è la meraviglia delle parole dell’autore che non sono mai fini a se stesse e che sempre muovono alla ricerca di un profondo livello di conoscenza e verità.
È questo il discorso antropologico attorno al poetico, la via di percorrenza, l’unica veramente sensata, che ricorre nei momenti più significativi della nostra esistenza.
Che sia Michele, con la semplicità dei suoi modi, ad accostarsi a queste tematiche ci incita ad avere ciascuno una via di accesso ed una possibilità di dialogo con noi stessi e l’universo.
dalla Prefazione di Mattia Leombruno – Presidente della Fondazione Mario Luzi

Le sue poesie sono un susseguirsi di emozioni e stati d’animo, viste e vissute però con gli occhi ed un cuore di un bambino, prossimo adolescente e che quindi sono avvalorate ancor di più da quella purezza interiore e a volte dalla curiosità che caratterizza i coetanei di Michele.
I versi lieti, amorosi, dolci e sereni sposano quelli malinconici, facendo ben confrontare le immagini
dell’irreale con il reale-vissuto, con i difficili passaggi di ogni giorno in cui la poesia non è solo emozione e fantasia, ma coinvolgimento imprescindibile e necessario ed è l’espressione più adatta a conservare – come in un segreto forziere – la natura, le delusioni, le attese, Dio, la pace, l’amore, la famiglia, la sofferenza, gli amici…
dall’Appendice di Sante De Angelis – Presidente dell’Accademia Bonifaciana

orizzontale

IL GIORNO DELLA CIVETTA
READING E DIBATTITO SUL TEMA DELLA LOTTA ALLE MAFIE
Sabato 14 Dicembre 2013 – Ore 11:00

Partecipano
Gabriella Stramaccioni – Ufficio direzione nazionale di LIBERA
Gianni Musarò . Giudice Reggio Calabria
Fabio Tolledi – Direttore artistico di Astragali Teatro
Antonio Palumbo – Attore di Astragali Teatro

L’incontro prende le mosse dallo spettacolo Il giorno della Civetta, tratto dall’omonimo romanzo di Leonardo Sciascia per la regia di Fabio Tolledi che Astragali Teatro presenterà il prossimo gennaio 2014.
Lo spettacolo rientra in un progetto più ampio realizzato in collaborazione con l’associazione LIBERA, da 18 anni impegnata nella lotta alla mafia, con lo scopo di sensibilizzare su questo antico e attualissimo tema soprattutto a partire dalle Scuole, luogo, a nostro avviso, primario di diffusione della realtà sociale e politica del nostro tempo.
All’incontro oltre al regista di Astragali Teatro Fabio Tolledi saranno presenti Gabriella Stramaccioni, della direzione nazionale di Libera e Gianni Musarò, giudice impegnato in prima linea nella lotta alla mafia.
L’incontro prenderà le mosse dalla straordinaria e pungente scrittura di Leonardo Sciascia a cui darà voce Antonio Palumbo, attore di Astragali Teatro.
Dal libro si dipanerà il discorso della lotta alle mafie, realtà che continuamente e quotidianamente si insinua più o meno consapevolmente nella vita di ciascuno.
Il libro, infatti, prende le mosse da una storia vera, l’omicidio dal sindacalista comunista Accursio Miraglia avvenuto a Sciacca nel gennaio del 1947 ad opera della mafia. Da questo Sciascia costruisce un libro di denuncia contro lo strapotere della mafia capace di restituire il profilo della Sicilia degli anni ’60 con precisione micrometrica e con un meccanismo letterario magistrale. Non a caso, al suo apparire, il romanzo fu una scossa micidiale per tutti, una vera e propria rivoluzione, perché mai nessuno aveva scritto un libro sulla mafia destinato ad una grande fruizione. Fu lo stesso Sciascia, nel 1972, in occasione dell’edizione che Einaudi curò all’interno della collana «Letture per la scuola media», a ricordare come nel 1960 il governo negasse l’esistenza della mafia, malgrado documenti su documenti provassero, invece, il contrario: era urgente, dunque, un testo che costringesse lo Stato a mettersi di fronte all’evidenza, un racconto che svelasse l’enorme drammaticità del fenomeno a tutta l’Italia.
Una esigenza ancora attualissima e urgente, così come ancora vibranti e dense sono le parole del racconto, così come evidente è la necessità di diffondere la conoscenza di questo libro e, più in generale della letteratura di verità, in una Istituzione nevralgica e particolarissima come la Scuola, avvicinando chi studia a un testo così intenso e così coraggioso.

orizzontale

VIAGGIO NELLA PREISTORIA – E’ nel Salento l’Homo Sapiens piu’ antico d’Europa
Gli scavi di Serra Cicora nel Parco Naturale Regionale “Porto Selvaggio e Palude del Capitano” (Nardò – LE): uno spaccato sugli abitanti del Salento durante il Paleolitico
Sabato 14 Dicembre 2013 – Ore 11:00

Partecipano
Filomena Ranaldo – Università di Siena
Elettra Ingravallo – Università del Salento
Flavio Maglio – Assessore comune di Nardò

La ripresa delle ricerche nel sito archeologico di Serra Cicora A, all’interno del Parco Naturale Regionale “Porto Selvaggio e Palude del Capitano”, consentono di acquisire informazioni utili a ricostruire la storia dei primi abitanti della costa neretina nel corso del Paleolitico. I lavori sono condotti dal Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell’Ambiente dell’Università degli Studi di Siena, grazie al sostegno dell’Amministrazione del Comune di Nardò, e si svolgono in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia.
L’importanza di questo sito è data dalla successione degli strati che permette di ripercorrere l’avvicendamento tra Neandertal e Uomo moderno e di ricostruire le diversità nelle modalità di macellazione e di fabbricazione dei manufatti litici fra le due popolazioni. L’intervento s’inserisce in un progetto più ampio sul quale il medesimo Dipartimento è impegnato da tempo e i cui risultati segnalano i gruppi uluzziani di Grotta del Cavallo come i più antichi uomini moderni del continente europeo.



Fondazione
Trasparenza
Edizioni Passate
Come Raggiungerci
Press Area
Staff-Contatti


Fondazione Citta' del Libro Onlus -
P. Iva: 03666590751
Via San Giuseppe, 30 - 73012 Campi Salentina - LECCE
Tel. 0832.720687 - 0832.720688 - info@cittadellibro.net

Privacy e Note Legali  |  Sitemap XML

 

Seguici sui Social